dal 2009
10 anni di noi con voi
Vai ai contenuti
produzioni
la messa in scena
per chi ha frequentato il nostro percorso di Laboratori, diamo la possibilità di continuare con la messa in scena di spettacoli veri e propri da rappresentare in Teatro (nella Rassegna teatrale di Buccinasco o dove ne capiti l’opportunità).
adolescenti
abbiamo già iniziato a vivere
Ogni adolescenza coincide con la guerra
Che sia falsa, che sia vera
Ogni adolescenza coincide con la guerra
Che sia vinta, che sia persa…
[tre allegri ragazzi morti]

Questo spettacolo nasce da un progetto. E il progetto nasce da un desiderio.

Quando quattro ragazzi del Laboratorio adolescenti ci ha chiesto di lavorare ad uno spettacolo vero e proprio, già eravamo molto felici.
Quando poi ci hanno chiesto di lavorare su di loro, sui loro pensieri e sulle loro paure… la felicità è diventata entusiasmo ed emozione.
Ma non vogliamo lavorarci in modo leggero o comico! - ci hanno anche detto - Vogliamo lavorarci in modo profondo e serio, perché quello che vogliamo raccontare é la nostra esperienza, la nostra paura di diventare uomini e non si può farlo se non andandoci fino in fondo.

Così, ci siamo confrontati, abbiamo lavorato e sudato insieme, abbiamo letto brani di libri, ascoltato canzoni e letto i testi, abbiamo parlato… ne sono nati pensieri sparsi, scritti e tantissimi post-it.
Parole, emozioni e immagini che pian piano si sono sistemate e disposte da sole come macchie di colore su una tela: ogni macchia era un frammento, un sogno, un’emozione, una delusione, una speranza…

Serviva solo un pretesto, un colore di fondo che mettesse ancora più in evidenza quei colori e il teatro, ancora una volta ci è venuto incontro. Abbiamo pensato prima di tutto al “dove” e al “perché” succede quella determinata azione. Le idee si sono sistemate e i post-it sono diventati un testo teatrale.

Abbiamo già iniziato a vivere
Quattro ragazzi si ritrovano in una sala d’attesa. Aspettano di essere chiamati per un provino ma appare chiaro quasi subito che la loro attesa non sarà breve ma anzi, saranno obbligati ad una permanenza forzata. Dopo un primo momento di tensione e reazioni inaspettate, i quattro scoprono che questa potrebbe l’occasione di conoscersi e confrontarsi sulla loro condizione di uomini in divenire: le loro certezze, le loro paure e i loro sogni, la loro consapevolezza di avere già iniziato l’avventura della vita!

adulti
non tutti i lari vengono per nuocere
A 60 anni dalla sua prima rappresentazione, un gruppo di ex allievi dei Laboratori Messinscena propone un testo del grande Maestro Dario Fo.
Un ladro si muove silenzioso nella casa che vuole svaligiare... Improvvisamente il padrone di casa rientra in compagnia dalla sua amante...
Tutto filerebbe liscio se una certa pendola non fosse lì e se scoccasse proprio al momento... più sbagliato!
Una serie di equivoci e di colpi di scena che si susseguono fino alla fine dello spettacolo, movimentando la serata dei malcapitati personaggi in scena e facendo divertire lo spettatore!
Ricca di spunti comici e di riflessioni di carattere sociale la commedia è un omaggio al Maestro Dario Fo, recentemente scomparso, che con questa pièce teatrale fotografa l’immagine di un’ Italia conservatrice e bigotta.
Se all’inizio infatti il ladro poteva essere visto come un fuorilegge che sottrae beni agli altri, nei dialoghi si palesa la realtà opposta, quella di una borghesia ricca ed amorale che vive alle spalle dei meno abbienti, spesso costretti all’illegalità.
Uno spettacolo per tutti, allegro e leggero, per riflettere con un sorriso.

un omaggio a dario fo, maestro geniale e indimenticabile
messinscena associazione culturale
largo Brugnatelli, 5 Buccinasco (MI)
info@messinscena.it | www.messinscena.it
T. 02 48678342 | M. 335 6766461
p.iva 06864160962
MENU
Torna ai contenuti