dal 2009
10 anni di noi con voi
Vai ai contenuti
il silenzio è un rumore interno
messinscena
Pubblicato da Gianni Curci in covid-emozioni · 15 Aprile 2020
Il mio rapporto con il silenzio?
Dipende dalle circostanze. Se sono da solo, mi piace stare nel silenzio, non lo cerco sono sincero, ma quando sopraggiunge lo proteggo e lo vivo con umiltà e rispetto. Si perché il silenzio può essere severo se non si impara a gestirlo.
Generalmente si cerca il silenzio per concentrarsi, per riflettere o per prendere importanti decisioni. Io con il silenzio mi concentro, rifletto, riesco addirittura a visualizzare immagini e a vivere emozioni molto forti.
Ma quando sono con gli altri cambia tutto e lo schema si capovolge mostrandomi l’altra faccia della medaglia.
Il silenzio questa volta mi provoca imbarazzo, e per questo motivo cerco sempre di riempirlo, con le parole principalmente. L’esperienza del teatro mi sta aiutando a superare questo limite, aiutandomi a farmi guardare in silenzio dalle persone senza provare disagio, e mettermi a nudo senza per questo sentirmi vulnerabile. Ho capito che alla fine è solo uno schema mentale che progressivamente sto imparando a superare per stare nel silenzio, senza fuggire.
Quando non si è da soli, Il tempo trascorso in silenzio sembra non finire mai, soprattutto quando tocca a me, secondi lunghi come ore. Una percezione distorta del tempo non c’è dubbio, basata su una convinzione che stare in silenzio davanti ad una platea può essere sinonimo di indecisione, di incertezza, di vuoto. Invece poi scopro che le aperture con un lungo silenzio sono le più efficaci, così come le lunghe pause tra una battuta ed un’altra sono quelle che catturano l’attenzione e aiutano a memorizzarle nella mente di chi le ascolta. Grazie al teatro sto ritrovando le chiavi per aprire le porte di questa gabbia mentale costruita nel tempo. Per concludere avrete capito che stare nel silenzio per me è impegnativo nonché costoso, perché mi genera rumore interno a volte addirittura assordante.



messinscena associazione culturale
largo Brugnatelli, 5 Buccinasco (MI)
info@messinscena.it | www.messinscena.it
T. 02 48678342 | M. 335 6766461
p.iva 06864160962
MENU
Torna ai contenuti